Eccoci di nuovo con Monica, una delle nostre autrici, dal blog La pentola senza glutine, che questa settimana ci propone una ricetta per fare il pane senza glutine in casa.

Filoni leggeri con Mix Rustico Revolution

Nella campionatura omaggio che ho ricevuto qualche tempo fa dalla Revolution New Food c’era anche il Mix Rustico, una piacevole sorpresa, perché non l’avevo ancora provato e devo proprio ringraziare la Revolution perché ho scoperto un mix con il quale si prepara un pane leggerissimo, ricco di semi, una vera nuvola avvolta da una crosta croccante ma altrettanto leggera. Ho pensato ad una ricetta semplice, a lievitazione diretta, modificando un po’ quella che è la ricetta base scritta nella confezione: ho aumentato i liquidi, diminuito considerevolmente il lievito ed utilizzato un olio leggero e il risultato è stato un’enorme leggerezza, una nuvola di pane. Questo mix contiene al suo interno: amido di frumento deglutinato, destrosio, fioretto di mais, farina di grano saraceno integrale, semi di girasole, semi di lino scuro, semi di lino dorato, semi di zucca, fibre vegetali, zucchero, stabilizzante: gomma di guar; emulsionante: idrossipropilmetilcellulosa .

Ingredienti:

  • FILONI LEGGERI SENZA GLUTINE 2500g di Mix Rustico Revolution
  • 325g di acqua
  • 25g di olio di semi d’uva Piave 1938
  • 12g di lievito di birra
  • 10g di sale
  • la punta di un cucchiaino di miele delicato
  • olio extravergine d’oliva per la lavorazione
  • farina di mais finissima per lo spolvero
  • semi di lino dorato a piacere

 

 

Procedimento:

Nella ciotola dell’impastatrice versare l’acqua, sbriciolare il lievito ed unire la punta di un cucchiaino di miele. Attendere cinque minuti che si attivi il lievito. Utilizzare l’accessorio foglia. Unire la farina ed iniziare ad impastare a velocità media per 4/5 minuti, e sempre con l’impastatrice in funzione aggiungere l’olio a filo e per ultimo il sale. Trasferire l’impasto in una ciotola unta d’olio d’oliva. Porre a lievitare coperto da pellicola dentro al forno spento (temperatura di 26 gradi circa) fino al raddoppio, più o meno 2 ore e 30 minuti.

Quando mancano 30 minuti alla fine della lievitazione preriscaldare il forno a 250° con dentro la refrattaria (sul penultimo piano del forno in basso) , dovrà arroventarsi bene. Se non l’avete, potete utilizzare la leccarda del forno mettendola capovolta. Porre all’interno del forno, sulla base, anche un pentolino vuoto adatto alle alte temperature. Quando l’impasto è ben lievitato, scaravoltarlo delicatamente, senza lavorarlo, su un foglio di carta forno spolverizzato con poca farina di mais e con l’aiuto di un tarocco, sporcato leggermente d’olio, dividere in due l’impasto. Spennellare con un’emulsione di acqua e olio in parti uguali e spolverizzare con farina di mais fine e semi di lino dorato a piacere. Praticare con il tarocco (sempre unto d’olio) alcuni tagli trasversali. Attendere una ventina di minuti e poi infornare con la carta forno sulla refrattaria rovente e velocemente aggiungere dei cubetti di ghiaccio nel contenitore vuoto messo precedentemente alla base del forno (il vapore che si sprigionerà aiuta a fare una bella crosticina). Cuocere per i primi 10 minuti a 250° poi abbassare la temperatura a 220° per altri 25 minuti. Sfornare e fare raffreddare su una gratella.

 

Pronti a sfornare anche voi del buon pane senza glutine?

Commenta