Iniziamo la settimana con una nuova ricetta di Letizia! La nostra food blogger di Senza è buono oggi ci consiglia come preparare le piadine di grano saraceno ripiene, ovviamente senza glutine 😉

Le piadine di Letizia

Pratiche, veloci e versatili: le piadine si prestano a mille varianti e sono semplici e veloci da preparare. Non hanno bisogno del riposo per lievitare e sono adatte anche a coloro che soffrono di intolleranza ai lieviti. In commercio esistono già pronte, ma perché non prepararle in casa? Questa mia versione è semplice, contiene pochi ingredienti che tutti abbiamo in casa e non necessita neppure di una grande manualità.

Le mie piadine sono preparate con una sola farina naturale e integrale (niente mix) e non c’è strutto. La consistenza vi conquisterà: morbide al centro, deliziosamente croccanti sui bordi. Come ripieno, ho preparato delle verdure spadellate con semi di sesamo e paprica affumicata e ho arricchito tutto con della maionese di mandorle senza glutine, vegan e senza soia. Per un pasto completo, potete aggiungere al ripieno anche ceci lessati, così da avere anche la giusta dose di proteine vegetali. E poi, un frutto a fine pasto e sarete sazi 🙂

Ingredienti:

Per le piadine di grano saraceno (dosi per 4 persone):

  • 4 cucchiai di olio evopiadine di grano saraceno senza glutine
  • 400 grammi di farina di grano saraceno integrale e biologica
  • 240 grammi di acqua naturale
  • un pizzico di bicarbonato
  • un pizzico di sale integrale

Per il ripieno:

  • 3 zucchine
  • 2 peperoni rossi
  • 1/ 2 cipolla
  • 4 cucchiai di olio evo
  • paprica affumicata q.b.
  • sesamo q.b.
  • un pizzico di sale integrale
  • maionese di mandorle

*in caso di celiachia, tutti gli ingredienti devono essere certificati senza glutine

Preparate il ripieno delle piadine di grano saraceno. Lavate, pulite e tagliate il peperone e la cipolla, tagliate le zucchine a tocchetti. Riscaldate sul fuoco una padella antiaderente, possibilmente in pietra, versate l’olio evo, fatelo riscaldare per qualche istante e unite subito le cipolle e i peperoni. Lasciate cuocere per 5-6 minuti, poi aggiungete anche le zucchine, regolate di sale e coprite con un coperchio. Fate cuocere le verdure ancora per altri 10-12 minuti a fuoco vivo. A questo punto, unite anche la paprica affumicata e il sesamo. Spegnete il gas e mettete da parte.

Preparate le piadine. Setacciate la farina con il bicarbonato, unite l’olio evo, il sale e l’acqua poco alla volta (è possibile che non dovrete aggiungere tutta l’acqua) fino ad ottenere un composto liscio, elastico e lavorabile. Lasciatelo riposare per 10 minuti. Suddividete l’impasto in 5-6 palline. Disponete queste ultime tra due fogli di carta da forno e stendetele con il mattarello (cercate di stenderle sottili, ma attenzione, perché l’impasto è piuttosto delicato, non contenendo xantano). Se l’impasto dovesse attaccarsi, spolverate con pochissima farina di grano saraceno. Ritagliate le piadine a seconda della grandezza della padella utilizzata e impilatele, spolverandole con altra farina per non farle attaccare. Una volta ottenute tutte le piadine, riscaldate una padella (possibilmente in pietra) e, quando sarà rovente, cuocete le piadine, una alla volta, 2-3 minuti per lato. Disponete le piadine di grano saraceno su un piatto da portata, farcitele con la maionese di mandorle home made e con le verdure tiepide. Servite immediatamente, oppure conservare le piadine cotte e non farcite in frigo, coperte con pellicola trasparente senza PVC, per un massimo di 2 giorni e, all’occorrenza, riscaldarle in padella per qualche istante e farcitele.

Commenta