Per poter realmente vedere i benefici della dieta senza glutine é necessario eliminarlo completamente, stando attentissimi agli ingredienti e alle contaminazioni.
Leggere accuratamente tutte le etichette alla ricerca di tracce di glutine e consultare il prontuario non é una perdita tempo, ma una buona abitudine da non perdere mai.
Infatti il glutine non é contenuto solo nella pasta e nei prodotti da forno : é usato anche come addensante, é la materia prima da cui derivano altri ingredienti, o semplicemente qualche briciola di pane glutinoso può finire sul nostro piatto.

Ecco 10 cibi apparentemente innocui in cui invece spesso si nasconde il glutine :

 


salsa di soia glutine1. Salsa di soia
 : ebbene si, la salsa di soia proviene dalla fermentazione del grano, quindi contiene glutine ! Non allarmatevi : la salsa di soia giapponese Tamari é gluten free e si trova facilmente in commercio. Fate attenzione al ristorante cinese e giapponese !patatine fritte glutine

2. Patatine fritte: Dato che la maggior parte dei ristoranti non possiede delle friggitrici apposite per preparazioni senza glutine, nell’olio di frittura possono essere presenti residui di farina, pan grattato o pastella. Assicuratevi che le patatine siano fritte in macchinari utilizzati solo a questo scopo.


liquirizia3. Caramelle
: Indovinate qual é il primo ingrediente delle golose rotelle di liquirizia ? Farina di grano tenero. Il glutine si nasconde in tantissimi tipi di caramelle, anche quelle alla menta.

4. Cibi contenenti amidi modificati: Meglio evitare i prodotti con l’indicazione « amido modificato », perché potrebbero essere amidi derivati da cereali contenenti glutine. Prestate molta attenzione alle etichette !

5. Condimenti: Le salse industriali sono spesso addensate con amidi derivati dal grano, quindi contenenti glutine. Una vinaigrette fatta in casa risolve il problema ed é anche più sana !


birre glutine6. Birra
: La birra deriva dalla fermentazione dell’orzo che, come sappiamo, contiene glutine. La maggior parte delle birre in commercio contiene più del 20 ppm di glutine, per tanto non adatte ai celiaci. Esistono in commercio birre senza glutine, derivanti, per esempio, dalla fermentazione del grano saraceno.Cornetto gelato glutine

7. Gelato: ovviamente sono da evitare i gusti contenenti biscotti, gelati con cialde e coni ; ma il glutine può anche essere contenuto nei gelati dolcificati con il malto d’orzo.

8. Zuppe e minestroni: possono infatti contenere farina, come addensante, pasta di piccole dimensioni, o altri cerali, come orzo e farro : sono una vera fonte nascosta di glutine !

9. Salse: Molte salse, come la besciamella, sono fatte a partire da burro e farina. Nei ristoranti si corre il rischio glutine a causa della farina utilizzata per restringere i sughi, come per gli arrosti e le scaloppine. Chiedete conferma al cameriere !

10. Contaminazioni fuori casa: scaldare la nostra « schiscetta » o panino senza glutine in pentole, forni e tostapane usati anche per alimenti con il glutine può rivelarsi pericoloso. Basta fare un po’ di attenzione (come, per esempio, utilizzare questo piccolo trucco di cui abbiamo precedentemente parlato) e togliere eventuali briciole e il gioco é fatto !

 

Commenta