Le schie sono dei piccoli gamberetti grigi, tipici della laguna di Venezia e non c’entrano nulla con i classici gamberetti (sono molto più buone!!). Le Schie con la polenta sono un piatto tradizionale veneto; in laguna non mancano mai, e si gustano spesso accompagnate con la farina di mais bianca.

Personalmente al ristorante le gusto si con la polentina bianca, ma lessate, vengono pulite ad una ad una. Un bel lavoro di pazienza!

Costano molto meno dei classici gamberetti e pensate, una volta le Schie erano considerate un cibo…da poveri peccato, perché sono una vera bontà, è sufficiente lavarle per poi essere fritte; mi riprometto di scrivervi anche la ricetta da lessate 😉

500g di Schie di laguna
olio di arachidi per friggere q.b.
500g di mix di farine per polenta precotta (mais-saraceno-quinoa)
sale q.b.
olio extravergine d’oliva
prezzemolo tritato

schie di laguna fritte
Mettere a scaldare l’acqua per polenta -2 litri d’acqua -, (se la volete più morbida aumentate leggermente la quantità d’acqua, oppure diminuite la quantità di farina), salarla e quando questa è quasi in ebollizione versare la farina a pioggia mescolando, facendo attenzione che non si formino grumi.

Portare a cottura sempre mescolando, per la polenta precotta serve solo qualche minuto di cottura. Spegnere il fornello, aggiungere un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, mescolare bene per incorporarlo e versare la polenta su di un piatto da portata. Coprire e mantenere al caldo. Scaldare l’olio per la frittura. Nel frattempo infarinare con farina di riso fine le Schie, prenderle poche per volta, versarvi la farina di riso sopra e aiutandosi con un passino scrollarle per toglierne l’eccedenza. Quando l’olio è giunto a temperatura, friggere le Schie, poche per volta, basta un attimo, son piccoline. Scolarle su carta assorbente.

Servire le Schie fritte accompagnate dalla polenta dove a piacere si può aggiungere del prezzemolo tritato mischiato con poco olio extravergine d’oliva. Spennellarne la polenta.
Buon appetito.! 


Ricetta di Monica di La Pentola Senza Glutine

Commenta